Partiamo dall’Inghilterra guidati dalla stretta attualità, passiamo dall’Africa per raccontare storie a dir poco incredibili, facciamo una puntatina in Portogallo per spiegare la genesi di uno dei padroni del calcio, terminiamo in America Latina, tra dittature e trafficanti di droga. E poi non manca l’Italia, tra tattica e partite molto speciali. Il 2021 di Off The Post inizia con il botto: godetevi i nostri articoli calcistici preferiti della settimana.

1 La partita squilibrata di sempre

Oggi andrà in scena la sfida valida per la FA Cup tra il Tottenham e il Marine FC, squadra di ottava serie. Una storia decisamente incredibile, visto che tra le due squadre ci sono 168 posizioni di classifica. Non solo, nel team di Crosby giocano David Lynch, Neil Young e James Joyce. Ne parla Angelo Carotenuto su Overtime Festival, riprendendo il pezzo pubblicato su Lo Slalom.

2 L’analisi tattica di Milan – Juve

È stata la settimana di Milan – Juve, il big match che ha rilanciato i campioni in carica e ha consacrato Federico Chiesa. La lettura tattica di L’Ultimo Uomo è affidata a Federico Aquè.

3 Cancelo si è preso il Man City

A proposito di tattica, non sta passando inosservato il ruolo ritagliato da Guardiola per Cancelo nel suo Manchester City. A spiegare questa piccola rivoluzione è Claudio Pellecchia su Rivista Undici.

4 Storia della stregoneria nel calcio

In Africa e Sudamerica ancora oggi i fili del calcio si intrecciano con quelli della stregoneria, del misticismo, della superstizione, in un rapporto spesso inscindibile. Lo racconta su QuattroTreTre Vincenzo Lacerenza.

5 La prima africana ai Mondiali

Rimanendo nel Continente Nero, Luca Sisto su Football & Life ricorda la storia della prima nazionale africana ai Mondiali di calcio, l’Egitto nel 1934 in Italia, raccontandola attraverso le parole del suo portiere Mansour e secondo le cronache del tempo.

6 Pablito e Vendrame sotto il cielo di Casarsa

Il primo maggio 1981un’amichevole unì tutti gli eroi del Lanerossi Vicenza. Paolo Rossi scese in campo con Ezio Vendrame e il meglio della storia biancorossa. Lo racconta Gino Cervi su Il Foglio.

7 La genesi di Jorge Mendes

Nei giorni scorsi ha compiuto 55 anni Jorge Mendes, il più potente procuratore del mondo. Diego Mariottini su Rivista Contrasti ne racconta la terrificante ascesa.

8 L’Uruguay, il Mundialito e la rivoluzione televisiva

Esattamente quarant’anni fa l’Uruguay vinceva il Mundialito, una competizione sportivamente trascurabile, ma che era, come spiega Riccardo Lorenzetti per GliEroidelCalcio.com, “destinata a cambiare il calcio, e forse l’intero sport. Senza che ce ne accorgessimo”.

9 L’arbitro che doveva morire

Annullare un gol può costare la vita, se il “torto” è fatto alla squadra di Pablo Escobar nella Colombia del 1989. A raccontare questa triste vicenda ci pensa Ernesto Consolo su Il Calcio Latino.

10 Il miracolo di Belo Horizonte

Il 29 giugno del 1950 i dilettanti degli Stati Uniti sconfiggono contro ogni pronostico i fortissimi campioni dell’Inghilterra: è il primo grande shock nella storia dei Mondiali, è una gara che entra di diritto nella storia del calcio. Autore del gol decisivo è Joe Gaetjens, haitiano che nel giro di pochi anni scomparirà tragicamente. Simone Cola racconta la vicenda in un video di Uomo nel Pallone.