Pelé, Maradona e Van Basten. I compleanni di tre dei più grandi giocatori della storia del calcio si concentrano in appena otto giorni. Non potevano che essere loro i protagonisti di Off The Post, che riapre i battenti dopo una lunga vacanza. C’è tanto Sudamerica, con i migliori fantasisti argentini degli ultimi sessant’anni e il ritratto di Figueroa. E a proposito di grandi numeri 10 spazio anche a Gunter Netzer, ma pure Huguetti, un Maradona mancato. Si parla poi di due squadre decisamente particolari e agli antipodi, non solo geografici: i New York Cosmos e lo Shkendija. Infine, una serie di statistiche decisamente particolari e personaggi insoliti. Cominciamo con i nostri dieci articoli calcistici preferiti della settimana.

Pelé e la scoperta dell’America
Della carriera brasiliana di Pelé sappiamo più o meno tutto. Molto meno conosciuta invece la sua parentesi statunitense ai Cosmos: ne parla su Fanpage Alessandro Mastroluca che all’avventura negli Usa della Perla Nera ha dedicato il suo capitolo del libro “1977”.

Il rimosso di Commisso
A proposito di New York Cosmos, impossibile non suggerire la lettura del lungo pezzo che Minuto Settantotto ha dedicato al calcio capitalista degli Usa e a Rocco Commisso, proprietario della franchigia newyorkese e anche la Fiorentina.

Il Maradona politico
Anche il Pibe de Oro è stato narrato attraverso centinaia di sfumature diverse. Andrea Meccia sceglie su Contrasti la strada meno battuta, quella che racconta il rapporto tra Maradona e la politica.

I migliori fantasisti argentini
Non solo Messi e Maradona, l’Argentina è stata la culla di decine di numeri 10 favolosiGame of Goals, nuovissima e scintillante creatura di Jo Araf e Niccolò Mello, ha provato a stilare una Top Ten in cui non mancano le sorprese.


Il Maradona mancato

Nella classifica qui sopra manca Ariel Huguetti. La sfortunata vicenda del Maradona di Barrio Billingurst la narra Simone Cola sul canale YouTube di Uomo nel Pallone rilanciato da pochissimo.

La valchiria in Blanco
Rimaniamo in tema di numeri 10 e celebriamo Gunter Netzer, geniale talento tedesco diventato celebre nel Borussia Monchengladbach e transitato con alterne fortune anche dal Real Madrid. Roberto Brambilla su BundesItalia ha fatto un ritratto della sua avventura spagnola in occasione della sfida tra il ‘Gladbach e la Casa Blanca.

L’impenetrabile Van Basten
Il Cigno di Utrecht ha compiuto 56 anni e Diego Mariottini per Contrasti celebra un Marco Van Basten sconosciuto, difficile da conoscere, mai conosciuto. Che alimenta un dubbio: Marco è l’avatar di Van Basten o viceversa?

La squadra degli albanesi della Macedonia del Nord
Qualche anno fa sfidò il Milan. Lo Shkëndija nasce ufficialmente nel 1979, dal desiderio di alcuni intellettuali di etnia albanese di dare vita a un club che permettesse alla popolazione della zona di identificarsi in una squadra pienamente albanese. Una storia davvero particolare, raccontata da Gezim Qadraku su EastJournal.

Figueroa, più testardo del destino
Torniamo in Sudamerica e stavolta ci occupiamo di un difensore, il cileno Elias Figueroa. Un talento più forte della sfortuna, ben dipinto da Remo Gandolfi su Il Nostro Calcio.

10 Una batteria di splendide statistiche inutili
Personalmente abbiamo un’autentica avversione per le statistiche. Adoriamo invece quelle di Giuseppe Pastore che su Esquire tira fuori ogni settimana quelle più insensate e quindi fondamentali e divertenti della nostra Serie A. Un consiglio: non perdetevi quelle dedicate alla quinta giornata.