I consigli di lettura calcistica della settimana


>>> Il rookie (Il prossimo arrivo nella tua libreria)

Maradona: “Non sarò mai un uomo comune”

di Gianni Minà – Minimum Fax, 2021

Maradona se ne è andato nel novembre scorso e da allora la letteratura sportiva e non solo ha dato alle stampe tonnellate di pagine. Tra le decine di libri pubblicati non poteva balzare all’occhio quello di Gianni Minà, uno che non ha bisogno di presentazioni. Il giornalista piemontese del Pibe de Oro è stato amico e biografo, per lo meno sul suolo italico, oltre che suo strenuo difensore anche quando tutti avevano voltato le spalle al numero 10 del Napoli. Non sarò mai un uomo comune è la narrazione di questa amicizia e la cronaca di una vita straordinaria, sempre passata in direzione ostinata e contraria da un calciatore che ha sempre voluto dare voce agli ultimi. Per raccontarla, Minà ha scelto di raccogliere e riproporre i migliori articoli che ha dedicato al D10s in vent’anni e tre memorabili interviste in cui Diego si è confidato a cuore aperto. Il risultato è uno sfaccettato ritratto del più grande di sempre, ma pure un manuale di giornalismo calcistico.


>>> L’underdog (Il libro che ti sorprenderà)

Ho battuto Berlusconi!

di John Graham Davies – 66thand2dn, 2012

Autore e drammaturgo di successo, John Graham Davies nel 2009 ha realizzato questo delizioso monologo teatrale che la mai abbastanza celebrata casa editrice 66thand2nd ha deciso di tradurre in italiano. Il protagonista è Kenny Noonan, super tifoso del Liverpool di origini irlandesi, sposato con due figli e un terzo in arrivo che prova a sbarcare il lunario con il suo negozio di chiavi che naviga in cattive acque. Vent’anni dopo la tragedia dell’Heysel, i suoi Reds tornano a giocarsi la vittoria della Champions League: sulla loro strada il Milan stellare di Berlusconi che li aspetta a Istanbul, dove Kenny decide di andare per assistere alla finale e tornare per un momento bambino, quando insieme al padre andava a vedere in tutta Europa le imprese della squadra di Shankly e Paisley. Si ritroverà ad assistere a una delle partite più folli che la storia ricordi, che il nostro eroe celebrerà in un incontro ravvicinato con il premier italiano. Ho battuto Berlusconi! è la storia di una serata ai confini con la realtà, ma anche il racconto ironico e struggente della Liverpool ribelle e operaia che non ha mai voluto piegarsi alla Thatcher e che è sempre all’inseguimento della sua rivincita.


>>> L’hall of famer (Il classico intramontabile)

Sognando il Barça 

di Andrea Fanì – Limina, 2012

L’espediente del romanzo per narrare ascese e cadute di quella che è sicuramente “mes que un club”. Estate 2012, il barista Paulì, cuore che sanguina rossoblu, sta per chiudere le porte del suo locale quando entra il fantasma di Joan Gamper, l’uomo che nel 1899 venne dalla Svizzera per fondare il Futbol Club Barcelona. Da lì parte il racconto del presidente: il sogno, i primi successi del calciatore – medico Paulino Alcantara, le disavventure causate dal Franchismo, le crisi economiche e la rinascita rappresentata prima da Kubala e poi da Cruijff, fino alla conquista della prima Coppa Campioni e i trionfi in era moderna. Un viaggio lungo 100 anni e oltre che scorre per poco meno di 200 pagine con la stessa semplicità con cui si beve una fresca sangria nell’afa catalana. Questo per merito dell’autore che scrive bene e fa trasparire la sua sterminata conoscenza sull’argomento, senza annoiare mai. Un libro fondamentale per conoscere davvero alla perfezione la storia blaugrana.


>>> Il must have (Un grande libro, analizzato nei dettagli)

Tiki-Taka Budapest

di Diego Mariottini – Bradipolibri, 2016

Il libro di Mariottini è l’ideale completamento di La squadra spezzata, il punto di partenza e l’ideale filo conduttore per tratteggiare l’Ungheria di Sebes dalla nascita fino al tramonto. Tiki-Taka Budapest racconta cosa è stata davvero l’Aranycsapat, approfondendone la straordinaria visionarietà dal punto di vista tattico e il ruolo politico che aveva per il regime. Una squadra da sogno e creata per alimentare i sogni di un popolo oppresso e che si risveglia nel modo più violento possibile. Tutto il libro ruota intorno a una data, il 4 luglio 1954: il giorno in cui Puskas e compagni dovevano assurgere all’Olimpo e sono invece stati respinti dal destino, facendo precipitare nel limbo un intero movimento calcistico che da allora è ancora alla ricerca di sé stesso.


#BookClub

Condivisione è il concetto alla base di un book club e ovviamente il nostro book club calcistico non fa eccezione. Ogni mese sceglieremo un libro da leggere insieme a voi. Il 24 Giugno 2021 alle ore 21.00 daremo vita a un evento live streaming dove poter discuterne e confrontarci, in piena libertà. Strada facendo vi forniremo tutte le informazioni per collegarvi e dare vita alle nostre riflessioni. Intanto buona lettura con il prossimo libro del Book Club: Roberto Mancini, Senza mezze misure di Marco Gaetani.

Se ancora non lo avete letto, fatelo prima del prossimo evento Book Club (il 24 Giugno 2021 alle ore 21.00) così da potere condividere tutti assieme le riflessione su questo testo.

ECCO L’EVENTO FACEBOOK CON TUTTE LE INFORMAZIONI: http://bit.ly/offsidebookclub05

ROBERTO MANCINI, SENZA MEZZE MISURE

di Marco Gaetani 66th and 2nd, 2021

Una vita calcistica trascorsa all’insegna del colpo a effetto, con un bagaglio tecnico sterminato e una personalità dirompente, quella che gli ha permesso di vincere trofei con la Sampdoria, compreso uno scudetto che rappresenta una delle ultime grandi imprese del calcio italiano e del quale proprio nel 2021 cade il trentennale, e la Lazio. Vittorie significative, arrivate fuori dal giro delle «grandi» storiche. Ma forse quel carattere e quella personalità hanno finito per impedirne un’ascesa ancora maggiore