di Matteo Albanese (articolo originale)  Nel 2016, Jesper Johansson era un portiere di discreto successo: la sua carriera prometteva bene ed era riserva dei convocati della Nazionale olimpica svedese alle Olimpiadi di Rio. Poi, di colpo, il crollo: ansia, mancanza di sonno, il rifugio nell’alcool, stress e depressione. Oggi ha superato i suoi demoni e…...

Quest'area è riservata ai soli membri iscritti a Offside Community
Accedi Registrati.